Il cuore delle Marche batte per la sostenibilità: è nata GreenNat21

|
È nata GreenNat21
È nata GreenNat21

Che Tempocasa avesse un cuore verde lo si può ben immaginare, anche solo dalla scelta del colore aziendale. Che poi la sostenibilità sia diventata una sfida da vincere nel 2021 ve lo abbiamo già raccontato all’inizio dell’anno.

Ora rincariamo la dose con l’ultima novità in tema green: la nascita dell’associazione “GreenNat 21”, pensata e voluta da un gruppo di uomini biancoverdi. A capitanarla c’è Massimiliano Cifarelli, direttore di Tempocollege ed executive manager delle Marche.
Ed è proprio nelle Marche che questa realtà ha preso vita. «Sogno da sempre di fare la differenza per il nostro pianeta. Nel mio piccolo mi rimbocco spesso le maniche, ma d’ora in avanti sono sicuro di poter fare di più», racconta.

A raccogliere la sfida, al suo fianco, ci sono il titolare dell’agenzia di Civitanova Marche Paolo Camillucci, Giorgio Corsi e altri sette ragazzi che lavorano in ufficio con loro.
«L’associazione è stata pensata per organizzare, in primis, una serie di eventi per ripulire spiagge, parchi e giardini pubblici. Quando ho presentato l’idea in agenzia, ha riscosso un grande successo. E, dopo una prima fase organizzativa, il 3 febbraio ci siamo ritrovati davanti a un notaio per firmare l’atto costitutivo. Giorgio è il presidente, Paolo ed io i soci», aggiunge.

Alle parole e agli intenti hanno fatto subito seguito i fatti. Tanto che il primo appuntamento verde è già in programma per la prossima domenica (28 marzo 2021). L’obiettivo? Ripulire un tratto della spiaggia di Civitanova e arruolare i primi volontari. «Abbiamo pensato a una quota associativa annuale di 20 euro per ogni nuovo ingresso. In questo modo potremo auto-sovvenzionare le attività di pulizia e smaltimento che, di volta in volta, metteremo a calendario. Ogni volontario sarà assicurato e sarà munito di pettorina, guanti e sacchetto per mettersi subito al lavoro».

In attesa del gran debutto, le idee sono chiare anche per il futuro: «Nel corso del 2021 vogliamo calendarizzare una serie di appuntamenti come quello di domenica 28. In questo potremo farci conoscere e, soprattutto, potremo avviare un’attività mirata di sensibilizzazione sul tema. Ci piacerebbe coinvolgere anche i più piccoli, sempre emergenza sanitaria permettendo, e strutturare magari dei corsi. Nel frattempo, siamo pronti a debuttare sui social. Il nostro sogno? Acquistare una macchina mangia-plastica per il futuro immediato. Così faremo davvero la differenza».